Uncategorized

Halloween: i costumi per la festa più vintage

Halloween è la festa più vintage che c’è. Cappelli da strega, occhi bistrati, look da vampiro, il bianco e nero che domina su tutto come in un vecchio film horror. I costumi di Halloween scatenano i maniaci del retrò, che per una sera possono finalmente ispirarsi agli outfit più drammatici e ai makeup da diva del muto. Eccone una carrellata per ispirarsi, e naturalmente spaventare (o sedurre…) tutti.

Drama divas

Lei è stata la prima: la marchesa Luisa Casati Stampa si vestiva in un raffinatissimo stile Halloween praticamente ogni giorno. I suoi outfit hanno fatto epoca: cappelli neri, abiti neri, capelli rossi, si accompagnava con tigri e pantere e usava i serpenti a mò di sciarpa. Le sue misteriose passioni per l’occulto fecero innamorare Gabriele D’annunzio, che la definiva uscita “dalle ombre dell’inferno”. Uno stile francamente inimitabile.

Casati Stampa
Luisa Casati Stampa nel 1908

Il cinema, all’inizio del secolo scorso, era un’invenzione recentissima: eppure tra i primissimi film realizzati già si esplorava il mondo dell’horror con i suoi vampiri, licantropi e altri terrori. La gente ci andava matta, persino più di oggi. Musidora, produttrice, regista e femminista francese, fu tra le prime vamp della storia. Il suo makeup (cappellino incluso) è davvero pazzesco e tutto da copiare.

Musidora 1915 Halloween makeup
Musidora nel film I Vampiri, 1915

Halloween Hollywood

I costumi di Halloween che ancora oggi ci ispirano arrivano direttamente dal cinema dell’epoca d’oro di Hollywood. Le grandi dive non disdegnavano il trucco inquietante da vamp, e certe mise che diventavano man mano più sexy che paurose. Halloween era un’occasione per mostrare la propria bellezza da “strega”, e milioni di ragazze le imitavano per sentirsi parte dello star-system anche nella serata di Halloween. Se lo stile pin-up vi appassiona, questa è l’epoca giusta per copiare.

Veronica Lake outfit strega
Veronica Lake in Ho Sposato una Strega, 1942
Shirley McLaine costume Halloween
Shirley McLaine, 1955

Anni ’70, dal “ballo Proust” al “Rocky Horror”

Gli stravaganti anni ’70 furono terreno fertile per sperimentare con abbigliamenti azzardati, e i costumi stile Halloween non facevano eccezione. Nel dicembre del 1971 la stravagante famiglia Rothschild, nel suo castello francese, diede un ballo in maschera che fece epoca: il bal Proust, in cui gli invitati dovevano ispirarsi alla belle epoque. Inutile dire che moltissimi furono i costumi di sapore vittoriano, e quindi neri, inquietanti, conturbanti e fatalmente sexy. Tra i 350 ospiti la creme de la creme del jet set internazionale, grandi attrici, industriali, politici, con costumi disegnati da artisti come Yves Saint Laurent. Non c’è Halloween in cui non si sogni di imitare uno di quei capolavori!

Helen Rochas stile Halloween
Helen Rochas al Bal Proust, 1971
Marisa Berenson costume Halloween
Marisa Berenson al Bal Proust, 1971

Ma negli anni ’70 il look horror non era rappresentato soltanto dalle stravaganti mise delle elites. Il cinema faceva la sua parte: e nel decennio de L’Esorcista, di Dario Argento, degli zombies, un film in particolare segnò la storia del costume e del makeup in stile Halloween. Si chiamava Rocky Horror Picture Show, e per la vostra serata di Halloween vi consiglio caldamente di ispirarvi (mascherine incluse, mi raccomando)! 

Rocky Horror Picture Show
Rocky Horror Picture Show, 1971

Arriva l’horror glamour e gotico

Non c’è niente da fare: negli anni 80 persino l’outfit da Halloween prevedeva la sua parte di glamour coi capelli gonfi e gelatinati. D’altronde il decennio dello stile gotico sapeva il fatto suo quando si trattava di abiti, veli e guanti neri, di crocefissi alle orecchie e di occhi bistrati. Si usciva ogni giorno vestiti da Halloween anche per andare a scuola o prendere la metro, (come ho già raccontato qui). 

Una Strega Chiamata Elvira Halloween
Cassandra Peterson in Una Strega Chiamata Elvira, 1988
Wynona Ryder makeup Halloween
Wynona Ryder in Beetlejuice, 1989

Negli anni 90 infine esplodono gli effetti speciali nel cinema, e trucco e makeup diventano sempre più complicati e praticamente impossibili da copiare. Potete provare però ad indossare la maschera di Scream per fare “dolcetto o scherzetto” alla vicina antipatica. Successo garantito! 

maschera Scream
Scream, 1996

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *